“Progetto Vita Piemonte” – la cardioprotezione nelle 5 borgate alpine di Usseaux

Si svolgerà sabato 17 novembre alle ore 15.30 presso il Punto Museo Brunetta d’Usseaux (Usseaux capoluogo), un incontro rivolto ai cittadini del nostro Comune di Usseaux, organizzato in collaborazione con l’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione “Lorenzo Greco” Onlus, per parlare di cardio-protezione e di sensibilizzazione verso la prevenzione della salute.

Ospite del pomeriggio il Presidente dell’Associazione Marcello Segre che, insieme ai suoi collaboratori, illustrerà l’esperienza maturata nel corso degli ultimi anni per cercare di sensibilizzare e informare al meglio la popolazione sui temi dell’arresto cardiaco, dell’uso dei defibrillatori, dei gesti salva vita, della disostruzione delle vie aeree per adulti e pediatrica, della promozione di stili di vita sani al fine di prevenire l’insorgenza delle malattie cardiovascolari.

Scrive così il Presidente:

“Ci si può salvare da un arresto cardiaco? La risposta è sì e le parole chiave sono: defibrillazione precoce! L’unico modo infatti in questi casi (oltre il 70/80%), per riavviare il cuore è una defibrillazione tempestiva, cioè l’erogazione di uno shock elettrico il più presto possibile da parte di un defibrillatore semiautomatico esterno (DAE). Dopo il “crollo apparente” di una persona, è possibile salvarle la vita negli immediati minuti successivi, per ogni minuto di ritardo prima che venga erogato lo shock elettrico con il un defibrillatore, si riduce la possibilità di sopravvivenza del 7-10%. E se è vero come risulta da alcune statistiche che il 70% delle morti cardiache improvvise si verifica fuori dall’ospedale, diventa chiaro ed evidente quanto percorsi di informazione ai cittadini e formazione preventiva ai cosiddetti “gesti salvavita” e all’uso di un defibrillatore diventino fondamentali. Un esempio da seguire in tal senso è certamente l’operato dell’Associazione Italiana Cuore e Rianiamazione “Lorenzo Greco” Onlus che ha portato in Piemonte, proseguendo l’opera di Piemonte Cuore Onlus, il “Progetto Vita” nato a Piacenza (città più cardioprotetta d’Europa) 20 anni fa. Un impegno costante a formare studenti, insegnanti e personale della scuola alle manovre di rianimazione cardiopolmonare e all’uso dei DAE. Lo slogan è: #anchetupuoisalvareunavita

L’incontro viene organizzato quale punto di partenza per il completamento del progetto di cardioprotezione delle 5 borgate di Usseaux mediante l’installazione dei DAE (defibrillatori semiautomatici), quali dispositivi medici d’urgenza salva vita che possono aumentare di molto le possibilità di sopravvivenza di una persona in caso di arresto cardiaco. Progetto che, è giusto ricordare, seppur sostenuto dall’Amministrazione Comunale, è partito in modo spontaneo per iniziativa volontaria del Mansia e della borgata di Usseaux che a fine 2015 provvedevano ad acquistare e installare nella piazza del Municipio un DAE utilizzando i fondi raccolti in occasione di alcune iniziative di comunità. L’esempio veniva poi seguito dal Mansia e dalla borgata di Balboutet che con le medesime modalità nel corso del 2017 decidevano di installare un DAE presso il forno della comunità. Nel frattempo anche la borgata di Fraisse, grazie al lavoro del Mansia e dei volontari di borgata, ha attivato una serie di iniziative volte a raccogliere fondi per l’acquisto di un DAE da installare presso il forno della comunità nella piazza di ingresso della frazione. Quest’ultima iniziativa sarà realizzata di concerto con l’Amministrazione Comunale che contestualmente metterà a disposizione le risorse necessarie per provvedere all’installazione di un DAE anche nelle borgate di Pourrieres e del Laux. A tal fine si sono valutate le diverse possibilità di intervento e si è scelto di arrivare a completare l’installazione di almeno un DAE per borgata (in futuro si ragionerà anche se aumentare i punti di presidio sul territorio, magari intervenendo nelle aree di maggior affluenza turistica come potrebbe essere il caso di Pian dell’Alpe), in collaborazione con l’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione “Lorenzo Greco” Onlus che da tempo ha già avviato e realizzato importanti progetti di questo tipo sul territorio di Valle. Vedasi, ad esempio, i casi dei Comuni di Roure e Pomaretto, piuttosto che di Fenestrelle o dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea, giusto per citarne alcuni.

Durante l’incontro ci sarà una lezione gratuita di rianimazione cardiopolmonare e di uso del defibrillatore; verranno anche illustrate più nel dettaglio le modalità di intervento (punti di installazione, tipologia di DAE, modalità di segnaletica e informazione, modalità di gestione e manutenzione della rete di cardioprotezione, ecc.), e verranno raccolte le adesioni per chi vorrà partecipare al corso di formazione per l’utilizzo del dispositivo medico d’urgenza. Oltre ai costi dei nuovi presidi medici verranno infatti messe a disposizione dal bilancio comunale le risorse per un primo corso di formazione (durata 4 ore con rilascio attestazione Regione Piemonte), per 25 persone.

 

Per eventuali ulteriori informazioni si prega di fare riferimento a:

Andrea Ferretti – Sindaco di Usseaux

e-mail: usseaux.sindaco@gmail.com – Tel. 393.3323017

Usseaux, lì 11/11/2018

 

Andrea Ferretti, Sindaco di Usseaux

 

 

 

I commenti sono chiusi.