LA “NOTTE ROMANTICA” AL LAUX Usseaux – sabato 22 giugno 2019 – B.ta Laux

In arrivo la quarta edizione della Notte Romantica nei Borghi più Belli d’Italia. Si svolgerà anche a Usseaux, in borgataLaux, sabato 22 giugnol’evento nazionale promosso dal Club “I Borghi più Belli d’Italia”; una Notte Bianca per festeggiare il solstizio d’estate dedicata al romanticismo, alla bellezza e all’amore da vivere nei borghi italiani che sempre più si caratterizzano come luoghi di aggregazione e di interesse turistico.

Sabato 22 giugno, a partire dalle ore 18.00 e sino a notte inoltrata, la piccola borgata del Laux diventerà il luogo più romantico dell’alta vallee si animerà per accogliere al meglio i visitatori che vorranno vivere un’esperienza diversa, immersi nella magia e nella bellezza dei nostri piccoli villaggi alpini. La manifestazione è organizzata insieme alla Proloco 5 Borgate di Usseaux e all’Associazione Viva il Vino che allestirà un percorso di degustazione di prodotti eno-gastronomici del territorio e di diverse pregiate produzioni di piccoli vignaioli da tutta Italia.

Il programma, sulla falsa riga di quanto già realizzato gli scorsi anni, prevede la rassegna eno-gastronomica e di street food “Borghi al Vino”, i menù tipici “Pensieri d’Amore”nei ristoranti, trattorie e agriturismi delle 5 borgate di Usseaux, percorsi di visita all’interno della borgata del Laux, il mercatino di prodotti tipici del territorioe spettacoli di intrattenimento. L’area dello street food sarà completata dalle immancabili batterie dei “gofri”con i volontari di borgata, i Mansia delle borgate di Usseaux e la Proloco locale.

Ospite della serata il gruppo torinese “I Figli di Guttuso”che sarà accompagnato dalla sezione fiati dei “BrassVolè”. L’inizio del concerto è previsto per le ore 21 e vedrà la presenza sul palco di 11 musicisti: batteria, percussioni, basso, chitarra, tastiera, violino (Figli di Guttuso) accompagnata da una sezione fiati (BrassVolè) composta da cinque elementi (sax, clarino, trombone, tromba).

Chi sono I Figli di Guttuso ???Ecco cosa dicono di loro: “Nati nel 1987 a Torino. Non l’avevano chiesto … sapete come sono i Figli di Guttuso? Tzigani nell’anima. Poeti nello spirito. Artisti fuori dal mucchio. I loro brani sono miniature di sogni. Amano raccontare, descrivere: fantasmi, vittime dell’esistenza, cuori spezzati, vento e fiori. Storie universali, imbottigliate in poche note” (Silvia Minguzzi). La storia dei Figli di Guttuso, …”E così il loro portavoce ce li ha presentati: “La band suona prevalentemente canzoni originali tratte da un repertorio allestito negli oltre 32 anni di attività anche se il concerto prevede diverse citazioni di standard rock e divagazioni folk e alcune cover di musica italiana riviste ed interpretate in modo molto originale (da Cochi e Renato a Rino Gaetano a Jannacci e Gaber per citarne alcuni). Il genere, se ha senso restringere ad un genere la musica, è rock, cantato in italiano e suonato da italiani, sicuramente contraddistinto da una costante e percepibile ironia che talora transita da alcune contaminazioni con la musica demenziale per arrivare ad un costante e crescente coinvolgimento del pubblico con un sound a tratti potente e ritmato che spesso muove pancia e glutei di musicisti e uditorio in danze di gruppo”.

E i BrassVolè ???… così recita la scheda del loro sito web: “Fautori e sedicenti inventori del “jazzcircus”, i Brassvolésono una piccola orchestra acustica dedita all’esplorazione di mondi sonori variopinti e multiformi, reali e immaginari. Jazz e improvvisazione, ritmi del sud e melodie d’oriente, avanguardie futuristiche e atmosfere da palcoscenico, uniti in una spericolata, rabdomantica deriva alla ricerca della nota d’oro”.

Gruppi musicali forse non conosciutissimi in alta valle, ma molto apprezzati nel circuito torinese e non solo. Siamo certi che con le loro performance sapranno stupirci e rendere nuovamente unica la nostra “Notte Romantica” in uno dei borghi più belli d’Italia.

La serata si concluderà verso la mezzanotte con il “Bacio Romantico”nei vicoli e nelle piazzette della borgata del Laux. L’ingresso è gratuitoma verrà posizionata presso lo stand del Comune di Usseaux una cassetta per la raccolta di offerte che, unitamente a quanto verrà raccolto con i “gofri”, saranno destinate a lavori di manutenzione della piccola Chiesa della borgata.

I commenti sono chiusi.