AVVISO ALLA POPOLAZIONE – STATO DI MASSIMA PERICOLOSITA’ PER GLI INCENDI BOSCHIVI

Si comunica che con Determinazione Dirigenziale n° 4300 del 28.12.2018 è stato emanato, da parte della Regione Piemonte, lo stato di massima pericolosità per gli incendi boschivi con decorrenza dal 30 dicembre.

Ai sensi della Legge Regionale 15/2018 è disposto quanto segue:

  • Non sono ammesse deroghe di cui al comma 4 dell’art. 10 della medesima Legge per cui sono vietate su tutto il territorio comunale/regionale le seguenti attività:
  • Accensione di fuochi per attività turistico ricreative in aree idonee specificatamente attrezzate, individuate e realizzate dagli enti locali, da altre amministrazioni o da privati;
  • Abbruciamento, previo raggruppamento in piccoli cumuli e in quantità giornaliere non superiori a tre metri steri per ettaro, dei materiali vegetali di cui all’articolo 182, comma 6 bis del D.Lgs 152/2006, effettuato nel luogo di produzione;
  • Accensione di fuochi per coloro che per motivi di lavoro sono costretti a soggiornare nei boschi;
  • Accensione di fuochi legati alla tradizione culturale e fuochi d’artificio;
  • sono vietate, entro una distanza di cento metri dai terreni boscati, come definiti dall’art. 3 della L.R. 4/2009, arbustivi e pascolivi le seguenti azioni:
  • qualsiasi tipo di azione o comportamento determinanti anche solo potenzialmente l’innesco di incendio quali: accendere fuochi, accendere fuochi pirotecnici, far brillare mine, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli, usare apparati o apparecchiature che producano faville o brace, fumare, disperdere mozziconi o fiammiferi accesi, lasciare veicoli a motore incustoditi a contatto con materiale vegetale combustibile o compiere ogni altra operazione che possa creare comunque pericolo mediato o immediato di incendio;
  • è vietata qualunque generazione di fiamma libera non controllabile nel tempo e nello spazio.
  • Per l’inosservanzaalle disposizioni si applicano le seguenti sanzioni:
  • Le violazioni dei divieti di cui all’articolo 10, commi 2 e 3 e l’inosservanza delle prescrizioni di cui all’articolo 10, comma 5 comportano l’applicazione di sanzioni amministrative da un minimo di euro 200,00 a un massimo di euro 2.000,00;
  • Le violazioni dei divieti e l’inosservanza delle prescrizioni di cui all’articolo 10, commi 4 e 7, comportano l’applicazione delle sanzioni previste dall’articolo 10 della L.R. 353/2000;
  • Per l’accertamento delle violazioni e l’applicazione delle sanzioni amministrative previste dalla presente legge si applicano le norme ed i principi di cui al capo I della legge 24 novembre 1981, n. 689 (Modifiche al sistema penale).

Per ulteriori dettagli si rimanda al testo completo della L.R. 15/2018 “Legge Quadro in materia di incendi boschivi”.

Lo stato di massima pericolosità perdurerà fino alla emissione di apposita Determinazione di revoca da parte della Regione Piemonte. Si segnala inoltre che fino a quel momento vige un divieto assoluto di combustione dei residui di potatura e degli altri materiali vegetali, a qualsiasi distanza dai boschi.

Usseaux, lì 30/1/2018

Il Sindaco

Andrea Ferretti

Documenti scaricabili:

  • Determina Regionale n. 4300 del 28/12/2018
  • Legge Regionale n. 15/2018.

DD 4300 del 28.12.2018

aa_aa_regione piemonte – legge regionale_2018-10-05_65264

I commenti sono chiusi.